PICCARDIA | STORIA DELLA PICCARDIA | TURISMO IN PICCARDIA | Contattaci | Links

La Storia

Navigare Facile

La Storia della Piccardia

Non molto distante dal Belgio, in una delle posizioni più settentrionali della Francia, la Piccardia ha sempre rappresentato un punto strategico della regione, per i suoi commerci e per la sua storia.
La Piccardia, che i si affaccia sul Canale della Manica e si avvicina incredibilmente al Belgio, è stata per secoli un crocevia di popoli e culture che , ancora oggi, possono leggersi nelle sue tranquille e silenziose campagne o nelle città in cui la storia non ha mancato di lasciare il proprio segno. Proprio qui, sulle sue morbide colline, in tempi immemorabili si incontravano popolazioni diverse, si combattevano e si alternavano al comando dell'ambita regione francese.

Dove

Prime fra tutte furono le popolazioni celtiche che per secoli abitarono questa regione, che allora apparteneva alla Gallia Belgica, combattendo per prevalere l'una sulle altre. Tra queste, ricordiamo in particolare gli ambiani, una popolazione della Gallia Belgica, dai quali si pensa abbia preso il nome il capoluogo della regione, Amiens.
Dalle mani degli ambiani, come ci riporta il De bello Gallico di Giulio Cesare, la regione passò poi nelle mani dei romani, nel 57a.C. Allora, il territorio di estendeva nella valle del fiume Somme con Samarobriva, probabilmente l'attuale Amiens, come capitale.
Gli ambiani però mostrarono nuovamente la loro forza ed il loro spirito di ribellione prendendo parte alla grande insurrezione anti-romana, anche questa citata dall'imperatore romano in uno dei suoi scritti. La rivolta venne però sedata dalle forze romane e la regione seguì la storia dell'Impero fino alla sua decaduta.
Durante il medioevo Piccardia si arricchì degli splendidi monumenti che ancora oggi sopravvivono sul suo territorio a testimonianza delle genti che un tempo la abitarono. Fu nel 843, a seguito della morte dell'imperatore Carlo Magno, con il trattato di Verdun, che la regione entrò definitivamente a fare parte del Regno di Francia, anche se i suoi confini, naturalmente, erano assai diversi da quelli attuali. Allora, il territorio della Piccardia comprendeva l'attuale distretto della Somme, la parte nord dell'Aisne ed il dipartimento di Pas-de-Calais che, ad oggi, fa invece parte della regione del Nord-Pas-de-Calais. La parte meridionale dell'Aisne e gran parte del territorio dell'Oise facevano invece parte della provincia dell'Ile de France.
La Piccardia segnava il confine settentrionale del Regno di Francia, almeno fino al 1667, quando i francesi conquistarono la città di Lille la quale segnò lo spostamento del confine francese ancora più a nord, trasformandolo all'incirca come oggi lo conosciamo.
La Posizione strategica della Piccardia, ancora una volta, la portarono ad essere teatro di dure e crude battaglie soprattutto durante il secolo scorso; infatti, durante entrambe i conflitti mondiali, questa regione giocò un ruolo fondamentale nello svolgimento delle due guerre e, in entrambe le occasioni, dovette resistere alle pressanti forze armate straniere.

Visita i Nostri Portali
Siti Dove Compro Passatempi Food
Navigare Facile Meteo Prestiti A portata di Mouse Risultati Calcio